Si indice un procedura negoziata per l’affidamento in concessione del servizio di tesoreria comunale per il periodo 01/01/2020-31/12/2024, ovvero dalla data della stipula, se successiva all’1/01/2020. 

Gli operatori economici, anche stabiliti in altri Stati membri, possono partecipare alla presente gara in forma singola o associata, secondo la procedura indicata, compilando l’istanza di partecipazione e l’offerta tecnico economica, purché in possesso dei requisiti.
Sono ammessi a partecipare alla gara per l’affidamento del servizio di tesoreria i soggetti indicati dall’articolo 208 del D.Lgs. n. 267/2000, ovvero:

  • le banche autorizzate a svolgere attività bancaria secondo la legislazione dello Stato di appartenenza;

  • la società Poste Italiane Spa (art. 40, legge 23 dicembre 1998, n. 448);

  • le società per azioni regolarmente costituite con capitale sociale interamente versato non inferiore a 516.457,00 euro e, comunque, non inferiore a quello minimo richiesto dalla normativa vigente per le banche di credito cooperativo, aventi per oggetto la gestione del servizio di tesoreria e la riscossione dei tributi locali che, alla data del 25 febbraio 1995, erano incaricate allo svolgimento del servizio medesimo ;

  • altri soggetti abilitati per legge allo svolgimento del servizio di tesoreria;

I soggetti sopra elencati, qualora interessati, potranno presentare la propria offerta entro il 16 DICEMBRE 2019 alle ore 12:00.

L’apertura delle buste contenente le offerte si terrà il giorno 16 DICEMBRE 2019 alle ore 13,00, presso la residenza Municipale di questo Comune in Piazza Umberto, 16.

Per partecipare alla gara ciascun concorrente dovrà presentare la domanda di partecipazione, corredata dalla documentazione richiesta, in un unico plico, sigillato con qualsiasi mezzo atto a garantire la segretezza dell’offerta e controfirmato sui lembi di chiusura, riportante all’esterno, oltre all’indirizzo del mittente, la dicitura “CONTIENE OFFERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA – PERIODO 01/01/2020 - 31/12/2024”.

Il recapito potrà essere effettuato a mano da persona incaricata all’Ufficio Protocollo dell’Ente ovvero a mezzo del servizio postale con raccomandata A/R (farà fede il timbro e la data posta dall’Ufficio Protocollo di questo Comune e non il timbro postale di partenza).

Non è consentita la presentazione del plico per via elettronica.

Il plico dovrà contenere 2 buste separate a loro volta debitamente sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura. Sulle due buste contenute nel plico dovranno essere chiaramente indicati il mittente e l’oggetto della gara.

La prima busta, recante in forma evidente, a pena di esclusione, la dicitura:

BUSTA A) - Documentazione amministrativa” dovrà contenere la domanda di partecipazione alla gara utilizzando l’apposito MODELLO A da compilare in ogni sua parte. A tale domanda, timbrata e sottoscritta in ogni sua pagina, a pena di esclusione, dal legale rappresentante o da altra persona munita di idonei poteri di rappresentanza, dovrà essere allegato, a pena di esclusione, il documento di identità, in corso di validità, di chi sottoscrive (se procuratori dei legali rappresentanti va trasmessa anche la relativa procura in originale o copia autenticata).

Nella seconda busta, recante in forma evidente, a pena di esclusione, la dicitura:

“BUSTA B) – Offerta tecnico-economica” dovrà essere inserita, a pena di esclusione, esclusivamente l’offerta da redigersi in bollo su apposito MODELLO B da compilare in ogni sua parte, e laddove necessario, sia in cifre che in lettere.

In caso di discordanza tra i valori in cifre e quelli in lettere, la Commissione considererà prevalente l’indicazione in lettere.

L’offerta, a pena di esclusione, deve essere timbrata e sottoscritta in ogni pagina con firma leggibile e per esteso dal legale rappresentante del concorrente o da altra persona munita di idonei poteri di rappresentanza. Non sono ammesse offerte parziali, condizionate o indeterminate.

L’offerta è immediatamente impegnativa per l’impresa aggiudicataria mentre l’ente rimarrà vincolato solo al momento della stipulazione del contratto. L’impresa aggiudicataria potrà svincolarsi dalla propria offerta decorso il termine di 180 giorni dalla data di aggiudicazione.

Si allega tutta la documentazione utile.