Si rende noto che su esplicita richiesta della Regione Abruzzo, si intende quantificare l’entità delle possibili risorse che potrebbero essere assegnate per il beneficio in parola e che FINO ALLE ORE 13,00 DEL GIORNO 15 MAGGIO 2020, i soggetti in possesso dei requisiti sotto elencati possono presentare domanda, utilizzando esclusivamente la modulistica messa a disposizione, per richiedere un contributo per il rimborso parziale dei canoni di affitto. Resta inteso che l’istanza prodotta sarà accolta e finanziata solo nel caso di concessione delle risorse da parte della Regione Abruzzo.

Requisiti per l'accesso

  • Cittadinanza italiana o di Stato dell'Unione Europea. Gli extracomunitari sono ammessi se muniti di permesso o carta di soggiorno in corso di validità (D. Lgs. n. 286/98 e s.m.i.) e residenti da almeno dieci anni nel territorio nazionale ovvero da almeno cinque anni nella Regione Abruzzo (art. 11 d.l. 25.06.2008, n. 112 convertito in l. 6 agosto 2008, n. 133).
  • Non essere assegnatario di un alloggio di edilizia residenziale pubblica;
  • Non essere conduttore di un alloggio inserito nelle categorie catastali A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (ville) e A/9 (palazzi di eminenti pregi artistici e signorili), come indicato dall’art. 1, comma 2, L. 431/98;
  • Non essere titolare, assieme al proprio nucleo familiare, di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su un alloggio adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare e situato nel Comune di CASTILENTI né essere titolare di diritti di proprietà su uno o più alloggi o locali ad uso abitativo, sfitti o concessi a terzi, situati in qualsiasi località, che abbiano complessivamente un valore catastale uguale o superiore al valore catastale di un alloggio adeguato al proprio nucleo familiare;
  • Essere titolare di un contratto di locazione esclusivamente ad uso abitativo riferito ad un alloggio, di proprietà privata o pubblica, corrispondente alla propria residenza anagrafica, situato nel Comune di CASTILENTI e regolarmente registrato ed in regola con il pagamento annuale dell’imposta di registro (presso l’Agenzia delle Entrate).
  • Di essere titolare di redditi imponibili per la collocazione nelle seguenti fasce:
    • FASCIA “A” Reddito annuo imponibile complessivo del nucleo familiare (ultima dichiarazione) rapportato ai mesi di pagamento del canone, non superiore a due pensioni minime Inps anno 2018 (€ 13.192,92) rispetto al quale l’incidenza del canone sul reddito non sia inferiore al 14%;
    • FASCIA “B” Reddito annuo imponibile complessivo non superiore a € 15.853,63 rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24%;
      il reddito convenzionale (€ 15.853,63) è utile ai fini di stabilire il requisito per accedere ai contributi, mentre ai fini dell’incidenza canone/reddito deve farsi riferimento al reddito imponibile. Per la determinazione del reddito convenzionale si tiene conto di quanto stabilito dall’art. 21 della Legge 05.08.1978, n. 457: “qualora alla formazione del reddito concorrano redditi di lavoro dipendente, questi, dopo la detrazione dell’aliquota per ogni figlio che risulti a carico (€ 516, 46 per ogni figlio), sono calcolati nella misura del 60%
  • Di non aver usufruito, in sede di dichiarazione dei redditi riferiti all’anno 2018, della detrazione ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche prevista all’art. 10 della legge 431/98 in favore dei conduttori di alloggi locati a titolo di abitazione principale ai sensi della predetta legge.

In allegato l'avviso con tutti i dettagli e il modulo di domanda.